Sanremo 2015, i Big a rischio eliminazione e i primi pronostici

di Mario Commenta

Si entra nel vivo della gara a Sanremo: il punto della situazione tra eliminati e possibili vincitori.

Le prime due puntate di Sanremo sono state un grandissimo successo. Carlo Conti è riuscito a confezionare un Festival di Sanremo in grado di piacere tanto al pubblico, che lo ha premiato per la prima puntata con oltre il 49% di share (Fabio Fazio aveva chiuso a poco più del 45%), quanto alla critica.

Questa sera ci attende il terzo appuntamento con la kermesse musicale italiana per eccellenza, una puntata in cui entreremo nel vivo della gara con le prime eliminazioni tra i Big e le Nuove Proposte. Facciamo allora il punto della situazione prima del giro di boa verso il traguardo finale di sabato sera.

Sanremo 2015, i Big a rischio eliminazione

Venti i cantanti in gara in questa prima edizione di Sanremo targata Carlo Conti, che si sono esibiti in due gruppi durante le prime due puntate. La prima ha visto salire sul palco dell’Ariston Annalisa, Malika Ayane, Chiara, Lara Fabian, Grazia Di Michele e Platinette, Alex Britti, i Dear Jack, Gianluca Grignani, Nesli e Nek, mentre la seconda puntata ha avuto come protagonisti Bianca Atzei, Il Volo, Marco Masini, Biggio e Mandelli, Moreno, Lorenzo Fragola, Irene Grandi, Anna Tatangelo,  Raf e Nina Zilli.

Di questi venti Big sono otto quelli che rischiano di essere eliminati subito. Il pubblico sembra non aver gradito le performance di Bianca Atzei, Biggio e Mandelli, Moreno, Anna Tatangelo, Lara Fabian, Coruzzi-DiMichele, Grignani e Britti.

Questo Sanremo 2015 sembra avere già un vincitore: a dominare le classifiche di gradimento sono Il Volo, i tre ragazzi nati sotto l’ala protettiva di Antonella Clerici che si sono fatti apprezzare in tutto il mondo con il loro bel canto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>