Italian Pro Surfer, dal 5 giugno il nuovo talent condotto da Le Donatella

di Mario Commenta

Tra i giudici speciali Christian Panucci, Giorgia Palmas, Max Brigante.

Se ne parlava già da qualche mese, ora c’è l’ufficialità. Mediaset lancia Italian Pro Surfer, nuovo talent di Italia 1 al via il 5 giugno 2016, con Le Donatellacome conduttrici. Silvia e Giulia Provvedi, (le gemelle che sono state rinominate così successivamente all’esperienza a X Factor 6 e vincitrici dell’Isola dei Famosi 2015), saranno al comando del primo format dedicato ai surfisti che andrà in onda su Italia 1 in seconda serata.

giorgia palmas

In Italian Pro Surfer, con le gemelle per la prima volta al timone di un programma tv, vedremo in gara quattro ragazze e quattro ragazzi provenienti da tutta Italia. Nelle sei puntate previste, i concorrenti visiteranno diversi posti: il Marocco, passando da Marrakech a Imsouane, da Tagazhout a Mirleft, alla ricerca dell’onda perfetta e li vedremo gareggiare nelle due discipline shortboard e longboard.

Gli otto protagonisti del talent, che saranno divisi sia per sesso che per specialità, saranno allenati e giudicati da Alessandro Marcianò e David Pecchi, campioni del surf italiano. In ogni puntata di Italia Pro Surfer, però, entrerà in scena anche un giudice speciale che valuterà i surfisti in gara. I giudici speciali che vedremo susseguirsi nel corso della puntate del talent sono: Christian Panucci, Giorgia Palmas, Max Brigante, Luca Marin, Giulia Michelini, Alessandro Borghi e Garrett McNamara, surfista americano entrato nella storia per aver cavalcato un’onda di 30 metri.

Dopo le molte prove che dovranno affrontare, alla fine resteranno in due: Il King e la Queen di Italian Pro Surfer.

Non ci resta che attendere il 5 giugno 2016 per vedere il nuovo talent di Italia 1 e scoprire come Le Donatella se la caveranno al timone di un programma tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>