Sarà Alessia Marcuzzi a condurre il Grande Fratello Vip

di Eleonora Costa Commenta

Confermata l'assenza di Ilary Blasi al timone.

Sarà Alessia Marcuzzi a condurre il Grande Fratello Vip. Non Ilary Blasi. La conduttrice de Le Iene, non sarà infatti alla guida della prima edizione fatta con le celebrità.

 

A fugare ogni dubbio, in relazione conduzione del Grande Fratello Vip, per la quale le ultime indiscrezioni volevano in lizza la moglie di Francesco Totti, ci ha pensato la stessa Alessia Marcuzzi in un’intervista. Alla fine, sarà lei a condurre le quattro puntate su Canale 5 a gennaio 2016, la prima versione celebrity del reality show firmato Mediaset ed Endemol.

In questo periodo è impegnata con il Coca Cola Summer Festival su Canale 5, in autunno la vedremo per dodici puntate al timone della quattordicesima edizione del Grande Fratello e, da quanto si apprende ora, da gennaio anche alla guida del Grande Fratello Vip: ‘Il GF Vip – ha dettoa Il Messaggero – si farà. Sui candidati non so nulla, comunque comincerà dopo la conclusione di quello tradizionale che durerà 100 giorni. E lo presenterò io. Anche quello’.

Si era infatti parlato dell’ipotesi di Ilary Blasi al timone del Grande Fratello Vip. Arriva la smentitadalla ‘regina dei reality’. Alla Marcuzzi, infatti, il compito di portare avanti anche l’edizione con lecelebrità: ‘Già dal primo anno – ha affermato – hanno cominciato a dire che sarebbe arrivato qualcuno al posto mio. Io non dico nulla. Ma va anche bene che ci sia un po’ di suspense’.

Nell’ultimo anno, Alessia Marcuzzi è stata definita la signora del reality: ha infatti condotto ben nove edizioni del Grande Fratello e la prima edizione de L’Isola dei Famosi a Mediaset: ‘Ho fatto il giro completo. Io amo i reality, li faccio con passione e determinazione’, ha fatto sapere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>