Al via la nuova edizione di “Striscia la notizia”

di Mario Commenta

Al timone della trasmissione Michelle Hunziker e Maria De Filippi.

Si riparte. Come ogni anno. Quando l’estate volge ormai al termine e l’autunno inizia a farsi strada, è tempo di mettere mano al telecomando e cliccare su Canale 5 per una mezz’ora di informazione satirica. Ricomincia questa sera “Striscia la Notizia”: alle 20.40 il TG satirico di Antonio Ricci riaprirà i battenti su Canale 5, quest’anno con il sottotitolo de “La voce dell’invadenza” e in un nuovo studio a Cologno Monzese.

In realtà, sono numerose le novità che saranno salutate dalla trasmissione a partire da stasera.

La prima riguarda la conduzione: Michelle Hunziker, come annunciato, sarà l’anchorwoman, tuttavia sarà affiancata da differenti compagni a rotazione. Oggi e domani accanto alla bella svizzera ci sarà infatti la regina della televisione Maria De Filippi, il 23 e 24 settembre Gerry Scotti, il 25 e 26 settembre Mara Venier. Dal 28, Hunziker sarà invece insieme a Christian De Sica per un mese.

Ci saranno anche cinque nuovi inviati locali: il pugliese Pinuccio (al secolo Alessio Giannone), come già si sa da qualche giorno, sostituirà Fabio e Mingo, mentre ci saranno anche Eugenio il Genio (Giancarlo Macorano), Rajae Bezzaz, Chiara Squaglia e Riccardo Trombetta. Rajae è ben conosciuta al grande pubblico per la sua partecipazione al Grande Fratello. Tutti gli altri inviati, da Dario Ballantini a Jimmy Ghione, sono invece confermati.

Confermate anche le veline Irene Cioni e Ludovica Frasca, mentre ci sarà una nuova coreografa, Manuela Bertolo, che si è formata nelle accademie di Londra e New York e che lavora da moltissimi anni in televisione per i più disparati programmi televisivi, come il Festival di Sanremo, X-Factor, Domenica Cinque e Buona Domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>