Le Iene a casa di Marquez, botte e polemiche

di Mario Commenta

La vicenda continua a fare discutere, dopo l'episodio in terra spagnola e l'aggressione a Corti e Onnis da parte della famiglia del pilota.

Fa discutere la vicenda Iene-Marquez, approdata in tv lunedì sera. Durante la puntata de “Le Iene Show” su Italia 1, è andato in onda il servizio sulla disavventura dei due inviati del programma Stefano Corti e Alessandro Onnis, aggrediti dalla famiglia di Marc Marquez venerdì scorso, mentre provavano a consegnare al pilota spagnolo un “premio” per l’episodio del GP di Sepang con Valentino Rossi.

Corti e Onnis ricostruiscono la vicenda, narrando di non disporre delle immagini perché le schede video delle telecamere sono sparite a seguito dell’aggressione, ma fanno ascoltare le registrazioni audio dell’accaduto (uno dei due inviati aveva addosso un registratore). “La famiglia di Marquez sostiene di avere un video che dimostra che siamo stati noi ad aggredire loro – dicono i due -. E allora dai, Marquez, esci sto video!“.
Marquez, che racconta un’altra versione della vicenda, ha denunciato Corti e Onnis. Questa la nota diffusa dal legale dello spagnolo all’indomani dell’accaduto: “Ieri (venerdì 30 ottobre, ndr) ci sono stati alcuni sfortunati eventi a Cervera. Un gruppo di persone è arrivato alla casa del pilota e ha rivolto una serie di insulti, con determinate azioni umilianti e ridicole verso il pilota e arrivando anche a spingere e aggredire i suoi parenti più stretti. Data la gravità dell’azione, questi atti sono stati denunciati e seguiranno il normale svolgimento di un procedimento penale nei confronti di tali persone. Il rappresentante del pilota, Emilio Alzamora, date le circostanze, riportando i fatti chiede ‘le azioni di questo tipo non si ripetano oltre al meritato rispetto sia a Marc e alla sua famiglia’ “. Anche i due inviati della trasmissione di Mediaset hanno dato poi mandato ai loro avvocati di denunciare il campione della Honda e i suoi familiari per aggressione, lesioni, calunnia e rapina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>