Grande Fratello, il nuovo inquilino è un drone

di Mario Commenta

Ma i ragazzi lo scambiano per un cane...

Nella celebre casa del “Grande Fratello 14”, la più spiata dagli italiani, è entrato un inquilino molto particolare. Si chiama Parrot ed è un mini drone che grazie alla sua telecamera offrirà punti di vista inediti di ciò che accade nelle quattro mura più spiate d’Italia.

La novità esalta i ragazzi, che accolgono il nuovo arrivato come fosse un cane. Intanto i ragazzi si cimentano con la prova settimanale e proseguono le loro indagini per stanare Riccardo/Luca e Giulia.

Per la prova settimanale, il Grande Fratello ha scelto di trasformare i ragazzi in televenditori: i ragazzi dovranno convincere il pubblico a comprare il loro prodotto,”Elisir 50 limone”, un afrodisiaco naturale a base di limone. Gli inquilini si sfidano a coppie, stabilite dal GF: Jessica e Kevin, Federica e Livio, Alessandro, Manfredi e Valentina, Rebecca e Simone.

 

Non sono coinvolti nella prova Riccardo/Luca e Giulia, che si ritagliano un momento per confrontarsi sulle ipotesi fatte dai ragazzi in merito al segreto che devono difendere.Riccardo/Luca è molto preoccupato: in molti hanno capito che lui è in realtà il fidanzato di Valentina.

La indagini e la routine della Casa vengono interrotte dall’arrivo di Parrot, il mini drone che il GF ha voluto regalare ai ragazzi, subito entusiasti della new entry, capace di camminare, saltare e ruotare velocemente. Accarezzato e coccolato come un cane, gli inquilini vogliono dargli un nome. “Chiamiamolo Gervinho”, esclama Alessandro. “Sarai la nostra Yellow Pecora – dice Federica che ne approfitta per lanciare una stoccata ai compagni d’avventura – Già mi ama, almeno lui non mi nominerà mai”.

Il calore con il quale i ragazzi hanno accolto il nuovo occhio mobile induce il GF a fare agli inquilini un regalo in più: un telecomando che fa tornare bambini Manfredi, Kevin e Simone.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>