Don Matteo 10, Lino Guanciale al posto di Terence Hill?

di Mario Commenta

Terence Hill è l'attore di punta delle fiction Rai, ma sembra che l'attore voglia abbandonare uno dei suoi personaggi più famosi.

“Don Matteo” senza Terence Hill? Per quanto possa sembrare incredibile, i tanti appassionati fan della fiction devono iniziare ad abituarsi a questa idea.

La longeva fiction Rai non è certo nuova a cambiamenti anche radicali – primo tra tutti il trasferimento da Gubbio a Spoleto – che al momento è riuscita a superare brillantemente senza perdere l’affetto del pubblico, ma di certo la dipartita del suo personaggio principale potrebbe essere un colpo durissimo.

Terence Hill è cosciente di tutto questo, ma sembra comunque più che intenzionato a lasciare la tonaca proprio perché non si sente più in grado di dare quel qualcosa in più al suo personaggio per mantenere viva l’attenzione degli ascoltatori.

Secondo l’attore c’è bisogno di un nuovo personaggio, magari più giovane ed energico, e la Rai sembra aver già trovato un degno sostituto, anche se la notizia non è ancora ufficiale. L’attore scelto per raccogliere la difficile eredità di “Don Matteo” sarebbe Lino Guanciale, attore che il pubblico ha conosciuto prima con “Che Dio ci aiuti” e adesso con “La dama velata”.

Sarà in grado il giovane artista di riempire il vuoto lasciato da una colonna portante delle fiction italiane? Il compito non è certo facile, soprattutto perché Don Matteo è senza dubbio la fiction di maggior successo di Terence Hill.

La sostituzione sarà comunque graduale: nella prossima stagione di “Don Matteo”, le cui riprese dovrebbero iniziare nella terza primavera, ci sarà ancora Terence Hill a interpretare il prete con la passione dell’investigazione e sarà proprio lui a far conoscere Spoleto e i suoi abitanti al nuovo arrivato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>