Neukölln Unlimited

di Eleonora Costa Commenta

Vincitore dell’orso di Cristallo come miglior film al Festival di Berlino 2010, Neukölln Unlimited, per la regia di Agostino Imondi e Dietmar Ratsch, documenta le problematiche di una famiglia libanese emigrata in Germania.

Vincitore dell’orso di Cristallo come miglior film al Festival di Berlino 2010, Neukölln Unlimited, per la regia di Agostino Imondi e Dietmar Ratsch, documenta le problematiche di una famiglia libanese emigrata in Germania.

Maradona, protagonista del documentario, vive a Berlino con la sua famiglia che ancora dopo 18 anni di permanenza non ha ricevuto un permesso di soggiorno definitivo e rischia di essere espulsa.

Maradona e la sua famiglia combattono con tutti i mezzi legali per difendere il loro diritto a rimanere in Germania . Cercano quindi di dimostrare alle autorità di potersi sostenere economicamente esibendosi nelle discipline che dominano al meglio: la break-dance. Si tratta di un film con tanti giovani protagonisti, ricco di danze e performance musicali.
Un inno alla danza e alla determinazione che trionfano tra mille difficoltà.

Neukölln Unlimited è uno dei quartieri di Berlino considerati problematici ma come ha sottolineato il regista è anche una zona ricca di Humus e di giovani con tanta voglia di andare avanti. Il lungometraggio vuole essere un tributo al quartiere stesso.

Così Agostino Imondi oltre documentare le problematiche sull’emigrazione e sulla burocrazia tedesca è riuscito anche a dimostrare che Neukölln è una borgata, viva, colorata e non così pericolosa come viene definita dai mass- media e dalla stampa.

Il lungometraggio è stato prodotto dalla Indi Film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>