L’isola dei famosi, il pubblico non vuole Barbara D’Urso

di Mario Commenta

Isola-dei-Famosi-8

Come già noto da qualche mese, la prossima edizione de L’isola dei Famosi verrà trasmessa da Canale 5 e non più da Rai 2. La Rai, infatti, dopo dieci anni in cui ha mandato in onda il reality, ottenendo sempre un buon successo di pubblico, ha deciso di cedere uno dei suoi programmi di punta alla sua diretta concorrente.

Non si hanno ancora molti dettagli sulla versione Mediaset de L’Isola dei Famosi, ma da qualche giorno circolano insistenti voci sulla possibilità di vedere Barbara D’Urso alla conduzione del programma, fatto che ha scatenato le proteste dei fan della trasmissione.

A dare questa succosa anticipazione è stato Dagospia, fonte quindi piuttosto affidabile, che ha rivelato la scelta di Mediaset di puntare tutto su una delle sue conduttrici di maggior successo: Barbara D’Urso, infatti, tanto nel bene quanto nel male, è in grado di catalizzare l’attenzione su di sé e ciò sembra essere un buon punto di partenza per rilanciare il reality show dopo il trasloco al biscione.

Accanto a lei sembra ci sarà Marco Liorni, anche lui ormai un volto piuttosto noto dei reality.

Ma i fan de L’Isola dei Famosi non sembrano aver accolto di buon grado questa scelta, anzi: sul web è già partita una petizione per chiedere a Mediaset di far condurre il programma a colei che lo ha tenuto a battesimo e che è stata artefice del successo del format. Insomma, il pubblico, anche dopo l’esperienza non proprio entusiasmante della conduzione di Nicola Savino, vorrebbe vedere di nuovo Simona Ventura al timone della trasmissione.

C’è un unico problema: la Ventura ha un contratto esclusivo con Sky. Quale sarà la scelta di Mediaset? Accontentare il pubblico e cercare un sostituto per la D’Urso o proseguire sulla sua strada?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>