Channing Tatum ora anche produttore

di Elena Botta Commenta

Channing Tatum ha in ballo un altro progetto al fianco del suo partner produttivo Reid Carolin, con il quale ha appena firmato un accordo biennale con la Relativity Media per realizzare dei nuovi lavori nell'immediato futuro

channing-tatum

Qualche giorno fa abbiamo detto che Channing Tatum sarà l’interprete di 21 Jump Street, affinacando Jonah Hill nel rifacimento della popolare serie televisiva poliziesca degli anni Ottanta che ha lanciato Johnny Depp.
Ora però, il bel Channing ha in ballo un altro progetto al fianco del suo partner produttivo Reid Carolin, con il quale ha appena firmato un accordo biennale con la Relativity Media per realizzare dei nuovi lavori nell’immediato futuro.
Questo accordo è nato grazie al successo che ha ottenuto l’attore nell’ultimo periodo e della fruttuosa collaborazione che si è instaurata tra Channing e lo studio producendo Dear John, Fighting e Haywire.
Il presidente della Relativity Media, Tucker Tooley ha dichiarato in proposito di ritenersi molto soddisfatto e che per i prossimi due anni hanno in cantiere diversi lavori che lo vedranno come protagonista.



Il prossimo progetto che vedrà protagonista la nuova compagnia dell’attore, che è estraneo a questo accordo, è Ten Year, un film che è incentrato su una riunione di ex compagni di college che verrà interamente girato nel New Mexico a partire dal prossimo anno.
Assieme a Channing Tatum ci saranno Jenna Dewan, Kate Mara, Brian Geraghty, Chris Pratt e Justin Long che verranno diretto dal regista di Dear John, Jamie Linden.
Prossimamente il fascinoso attore sarà nelle sale con il nuovo discusso film di Ron Howard, Parlo o non parlo?, nel film epico The Eagle e nel film poliziesco The Son Of No One diretto dallo scrittore Dito Montiel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>