La soap Centovetrine chiude i battenti

di Maris Matteucci Commenta

La soap di canale 5 Centovetrine chiude i battenti

I quasi 3 milioni di telespettatori giornalieri (e uno share del 20% che è risultato buonissimo per una soap in day time) non serviranno a salvaguardare Centovetrine che a quanto pare chiuderà i battenti.

Il motivo di questa decisione è da ritrovare negli ingenti costi della soap che Mediaset non si vuole più assumere.


Per questo la soap italiana più seguita di canale 5 non andrà più avanti anche se ancora non è stata comunicata la data di chiusura definitiva. Era l’8 gennaio del 2001 quando andò in onda la prima puntata che si aprì con una scena di letto tra Ettore Ferri e Laura Beccaria. In questi lunghi 10 anni ne sono successe di tutti i colori intorno al centro commerciale più famoso di Torino. Intrecci, passioni e gelosie hanno animato le puntate della soap le cui riprese si girano a San Giusto Canavese, poco fuori il capoluogo piemontese.

COSA SUCCEDE IN QUESTA SETTIMANA A CENTOVETRINE

Quattromila metri quadrati di set negli studi di Telecittà, gli stessi che ospitavano le riprese di un’altra famosa soap di canale 5, Vivere. Nel caso di quest’ultima – che ha chiuso i battenti il 23 maggio del 2008 – i motivi erano da ricercare nel brusco calo degli ascolti. Trasmessa in un primo momento subito dopo Beautiful (dunque come adesso Centovetrine), era stata poi spostata alle 12.20, un orario un po’ scomodo che aveva portato la gente ad abbandonare la visione della soap.

Nel caso di Centovetrine, come già spiegato in apertura, i dati Auditel sono però tutto tranne che sconfortanti. La fine della soap è da trovare in un cambio di programma della rete Mediaset che la ospita. Una decisione improvvisa dato che non molto tempo fa l vicepreidente del Gruppo Mediaset Piersilvio Berlusconi aveva definito la soap italiana di canale 5 “un punto fermo dell’industria televisiva italiana“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>