by Eleonora Costa Commenta

Valentina, terrorizzata dal fatto che Carlo abbia cinque figli, decide di tornare dal fidanzato Tommaso, ma intanto…

Spread the love

Martedì 22 novembre va in onda in prima serata su Canale 5 la seconda puntata di Baciati dall’amore, la nuova fiction tv di Canale 5, in sei puntate.

La prima puntata ha avuto un ottimo esordio con oltre 4 milioni di spettatori: la fiction, dedicata a Pietro Taricone, ultima interpretazione dell’attore, è una commedia romantica, ambientata a Napoli che racconta con garbo una delicata storia d’amore trattando anche il classico contrasto del Nord e del Sud.

Nella prima puntata, andata in onda la scorsa settimana, Carlo Gambardella (Giampaolo Morelli), abbandonato dalla moglie deve prendersi cura dei cinque figli e tenere a bada i genitori (Lello Arena e Marisa Laurito), nonché il fratello Antonio (Pietro Taricone), aspirante cantante neomelodico.

L’incontro con la giovane biologa Valentina Trevisol (Gaia Bermani Amaral) appena arrivata a Napoli in seguito al trasferimento del padre, è per lui un vero e colpo di fulmine.

Anche per Valentina è scattato il colpo di fulmine, ma la ragazza sta per sposare l’avvocato Tommaso (Flavio Montrucchio). Antonio cerca di incoraggiare Carlo a rivedere la ragazza mentre Gaetano, il padre di Carlo è stato arrestato in quanto somigliante a un boss.

Vediamo qualche anticipazione della seconda puntata… Valentina ha scoperto che Carlo ha ben cinque figli e, terrorizzata, decide di tornare dal fidanzato e di aiutarlo nella scelta della casa esortata dalla madre Adele (Carola Stagnaro).

Carlo invece si fa consolare dal fratello e riesce a ritrovare lo slancio perduto con l’arrivo in casa della nonna Gilda (Clara Bindi). Gaetano intanto è ancora in carcere, scambiato il boss Tano, ma grazie alla dottoressa Longhin (Iaia Forte) ritrova il suo lato romantico.

Per scoprire quanto accadrà nella seconda puntata l’appuntamento è per martedì sera alle ore 21,10 su Canale 5.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>