L’ordine dell’unità italiana su Rai 3

di Paolo Maria Addabbo Commenta

Nella nuova stagione del programma condotto da Corrado Augias, Le Storie, c'è una novità: l'ordine dell'unità d'italia

FOTOperPEZZOaugias

Il prorgramma del quasi ottantenne giornalista di Repubblica Corrado Augias, era partito come una rubrica del “contenitore” “Cominciamo Bene” del 1999, poi diventa un programma a se. “Le Storie-Diario Italiano” in onda dal lunedì al venerdì alle 12 e 45 su Rai 3, analizza in circa trenta minuti problemi di attualità con il “pretesto” di parlare con l’autore di un libro sul tema scelto. E’ una “striscia quotidiana” che propone una lettura al giorno, e spessissimo si aggancia con temi di stretta attualità.



Particolarità di quest’anno è l’informale “ordine dell’unità d’Italia”. Nelle prime puntate di settembre, Augias si presenta con una spilletta raffigurante il tricolore che porta, dice, “senza ostentarlo troppo in un periodo che viene denigrato”. Poi comincia ad “applicarlo” (vedi foto) agli ospiti consenzienti: è un “ordine” simbolico, creato per caso da membri della redazione. La “spilletta” si realizza con un nastro tricolore e nastro bioadesivo.

Su youtube hanno riscosso un grande successo i video in cui si tratta il tema della religione, come l’intervista al matematico Odifreddi, ma si sono succeduti figure impegnate civicamente, politici e artisti su quella poltrona: Luis Sepulveda, Umberto Eco, Giorgio Napolitano, Morgan sono solo alcuni. Memorabile la puntata in cui sbugiardò Sgarbi, durante la scorsa stagione, con una secca battuta: “ma lei, che scrive su questioni artistiche in maniera così diligente, perché va poi a fare il pagliaccio in giro!?”. Un ghigno, e non i soliti “starnazzamenti” televisivi ma laa risposta: “quello che faccio in quelle occasioni è la parte di un copione ben preciso(…)”.

Per chi perdesse le puntate c’è una archivio aggiornato sul sito web del programma, oltre alle ultime puntate in replica su “rai replay”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>