Charlie Sheen licenziato in tronco dalla CBS

di Elena Botta Commenta

Dopo una serie di figuracce collezionate dall'attore negli ultimi mesi, la CBS ha appena dato il comunicato ufficiale, annunciando il licenziamento dell'attore

charlie-sheen-arrestato

Nonostante qualche giorno fa Todd Philips, il regista di Una notte da leoni 2, abbia chiesto a Charlie Sheen di prendere parte alle riprese della pellicola per un piccolo cameo da aggiungere nella storia (ricordiamo che le riprese sono terminate da qualche giorno), la CBS ha appena dato il comunicato ufficiale, annunciando il licenziamento dell’attore.
Dopo una serie di figuracce collezionate dall’attore negli ultimi mesi, ultima delle quali il ricovero in ospedale per un ernia iatale dopo una notte di bagordi sfrenati con una decina di pornostar locali e, dopo aver ingiuriato pesantemente i dirigenti della CBS, sia a parole che tramite carta stampata, il canale televisivo ha sciolto definitivamente l’impegno con Sheen che lo avrebbe dovuto vedere impegnato nell’ottava serie di Due Uomini e Mezzo.



La CBS ha così dichiarato: “Dopo attente valutazioni, la Warner Bros Television ha deciso di non avvalersi più dei servizi di Charlie Sheen in Due Uomini e Mezzo con effetto immediato.” che pare come una conclusione senza via di uscita e che non prevede nessun tipo di ripescaggio.
Intanto è partita la controffensiva dei legali di Sheen che si sono visti recapitare la lettera di licenziamento, in cui si leggeva che all’attore non sarebbe stato nemmeno pagato il compenso restante, ma anche che il licenziamento aveva valenza immediata e così in uno stralcio si legge: “l’inabilità di Charlie Sheen a compiere le più semplici prestazioni, come l’essere fisicamente presente sul set, scarsa preparazione per quanto riguarda il suo personaggio e le battute da recitare, incapacità di collaborare con la troupe e lo staff creativo e con i produttori esecutivi, comportamento irascibile e ingiurioso che ha leso irrimediabilmente le relazioni lavorative creando un clima di frustrazione per lo show in seguito allo spettacolo pubblico della sua auto-distruzione, dovuto all’abuso di sostanze stupefacenti, il tutto costituente un reato di diffamazione e turpitudine morale.”
I fans quindi si rassegnino che adesso Sheen sarà più presente nei tribunali che sullo schermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>