Squadra Antimafia 4: Calcaterra-Rosy Abate, attrazione fatale?

di Maris Matteucci Commenta

Squadra Antimafia 4: Calcaterra-Rosy Abate, attrazione fatale?

Squadra Antimafia 4 andrà in onda questa sera con una nuova e attesissima puntata ma sul web si rincorrono le anticipazioni su un particolare che potrebbe “sconvolgere” la fiction di canale 5, arrivata quasi al gran finale.

Si parla infatti di attrazione fatale tra Domenico Calcaterra (Marco Bocci) e Rosy Abate (Giulia Michelini), la mafiosa pentita che sta aiutando la Duomo a scoprire gli assassini di Luca Serino prima e Claudia Mares poi.


Già nel promo di presentazione della puntata di Squadra Antimafia 4 che andrà in onda questa sera si può captare qualcosa: Domenico Calcaterra è sconvolto per la morte di Claudia Mares e per aver scoperto, attraverso un video registrato da lei prima di morire, che il figlio che Claudia portava in grembo non era suo. Rosy Abate ha capito il momento di difficoltà del Vice Questore e ne approfitta per stuzzicarlo come solo lei sa fare.

SQUADRA ANTIMAFIA 4, ANTICIPAZIONI PUNTATA 29 OTTOBRE 2012

Un’attrazione che potrebbe essere fatale e che potrebbe portare anche a qualcosa di molto concreto visto che lo stesso Marco Bocci, in tempi non sospetti, aveva lasciato capire che il suo personaggio si sarebbe reso protagonista di una scena hot con una donna impensabile (che potrebbe essere proprio la mafiosa Rosy Abate: più impensabile di così!).

SQUADRA ANTIMAFIA 5, ROSY ABATE MUORE: GIULIA MICHELINI CONFERMA

Non sarebbe la prima volta, infatti, che la donna ha a che fare con un poliziotto: nella seconda stagione di Squadra Antimafia il flirt Rosy Abate-Ivan Di Meo portò alla morte di quest’ultimo, ucciso proprio dalla mafiosa che si accorse di essere stata ingannata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>