Differenze tra Ballando con le stelle e Baila!

di Cristina Baruffi Commenta

In questo articolo vi presentiamo tutte le principali differenze tra Baila! e Ballando con le stelle...

baila

Continua la querelle tra Milly Carlucci e Barbara D’Urso, che condurrà fra poche settimane un talent show molto simile a quello portato al successo dalla collega su Rai Uno.
La presentatrice Rai ha minacciato gli autori di Baila! di rivolgersi alla giustizia per tutelare il frutto del suo lavoro, ma purtroppo per lei il programma della D’Urso ha avuto la meglio tanto che proprio in queste settimane circola in rete e in tv lo spot promozionale.


Entrambi i format si rifanno allo show argentino “Bailando por un Sueño“, da cui ha tratto ispirazione anche l’americano Dancing with a stars (di cui è splendida protagonista Elisabetta Canalis), perché i telespettatori amano il ballo e vedere la competizione che si genera tra i vari personaggi famosi.

Ballando con le stelle presenta alcune importanti differenze rispetto a Baila!, infatti nel primo caso ci sono 10 vip con altrettanti danzatori professionisti, mentre nel format di Mediaset sono state selezionate 10 coppie composte da vip e persone comuni, con una grande passione per il ballo.
A Ballando con le stelle la persona famosa gareggia con un professionista, mentre nello show della D’Urso il livello è amatoriale, perché gli insegnanti proporranno alle coppie in gara i vari passi, ma non balleranno mai con loro. In Baila! il non-famoso sceglierà nella prima puntata il vip con il quale vuole gareggiare e da li ci saranno prove, per riuscire a montare ogni settimana un numero ancora non definito di coreografie. Le differenze sembrano sostanziali, quindi tutto il marasma suscitato potrebbe essere stato fatto per fare pubblicità a entrambi i format, in attesa del tanto atteso scontro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>