L’oro di Scampia, Beppe Fiorello racconta la storia dei Maddaloni in tv

di Mario Commenta

loro-di-scampia

Andrà in onda lunedì 10 febbraio il film per la tv “L’oro di Scampia”, un film che ci racconta una storia di riscatto attraverso lo sport che ha per protagonisti padre e figlio, il primo proprietario di una palestra in cui insegna gratuitamente arti marziali ai giovani e il secondo vincitore dell’oro olimpico nel judo alle Olimpiadi di Sidney nel 2000.

Protagonista del film, che vede Marco Pontecorvo in cabina di regia, è Beppe Fiorello, attore che ha dato in questi ultimi tempi ampia dimostrazione del suo talento nell’impersonare personaggi di ogni tipo.

Il film “L’oro di Scampia” è liberamente ispirato alla vera storia di Gianni e Pino Maddaloni – nel film i nomi sono stati cambiati in Enzo e Toni Capuano – così come lo stesso Pino l’ha raccontata nel suo libro “La mia vita sportiva” in cui racconta come, grazie al padre e al judo, sia riuscito a scappare da un destino purtroppo già segnato per la maggior parte dei ragazzi che nascono e crescono nel quartiere campano.

Nel film Beppe Fiorello interpreta il ruolo del padre di Pino, Gianni, un uomo che ha dedicato al sua vita a salvare i ragazzi dalla camorra: proprietario di una palestra attraverso l’insegnamento delle arti marziali, spesso a titolo gratuito, dato che molti di questi ragazzi non avrebbero potuto permettersi di frequentare una palestra, ha insegnato a questi giovani che anche a Scampia si può scegliere il proprio avvenire.

Il film, che andrà in onda lunedì 10 febbraio su Rai Uno, vede nel cast anche Anna Foglietta, Gianluca Di Gennaro, Anna Bellezza, Ciro Petrone, Salvio Simeoli, Nunzia Schiano, Anna Ammirati, Gaetano Bruno, Salvatore Striano e Nello Mascia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>