Riassunto seconda puntata Voyager [19 settembre 2011]

di Cristina Baruffi Commenta

Ieri sera è andata in onda su Rai Due la seconda puntata di Voyager: indagare per conoscere, condotta da Roberto Giacobbo, il quale ha cercato una spiegazione razionale ad alcuni eventi inspiegabili...

voyagercontatti

Ieri sera è andata in onda su Rai Due la seconda puntata di Voyager: indagare per conoscere, condotta da Roberto Giacobbo, il quale ha cercato una spiegazione razionale ad alcuni eventi inspiegabili.
La trasmissione viene registrata nel rinnovato studio 1 del Centro di Produzione TV di Torino e nonostante il programma abbia ormai raggiunto le 150 puntate è riuscito a rimanere innovativo perché la formula prevede domande e risposte chiare.


Per questi motivi le squadre del programma hanno fatto più di 16 volte il giro del mondo proponendo servizi sull’isola di Pasqua, la Piramide di Cheope in Egitto e tutte le profondità di Atlantide.
Nella puntata di ieri Voyager ha dato ampio spazio alle profezie Maya, infatti ha intervistato in esclusiva un sacerdote che ha spiegato che entro il 2012 si sarebbe verificato un terremoto, l’uccisione di un dittatore, una grande inondazione e un attacco terroristico e da quello che possiamo vedere si è verificata buona parte della previsione. È intervenuto sull’argomento anche Enzo Braschi, il quale ha raccontato che anche gli indiani d’america sono certi che entro il 2012 cambierà totalmente il nostro modo di vivere e si creerà un nuovo mondo pieno di pace.

Un altro argomento preso in considerazione è la venuta di Apophis, un asteroide che dovrebbe scagliarsi sul nostro pianeta fra qualche anno causando danni irreparabili al genere umano. I due eventi sono collegati? anche in questo caso le opinioni sono differenti, infatti c’è chi parla di cambiamento senza distruzione e coloro che associano questo rinnovamento ad un evento catastrofico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>