Raffaele Sollecito ospite in esclusiva a Quarto Grado

di Maris Matteucci Commenta

Raffaele Sollecito è l'atteso ospite della puntata di domani sera di Quarto Grado

foto

Raffaele Sollecito è l’atteso ospite della puntata di domani sera di Quarto Grado, il programma di rete 4 condotto da Salvo Sottile con la collaborazione di Sabrina Scampini.

Ad un mese esatto dalla sentenza che lo ha assolto per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher (per la cui morte era accusata, lo ricordiamo, anche l’americana Amanda Knox, anche lei assolta), Raffaele Sollecito farà per la prima volta la sua apparizione in uno studio televisivo.


La puntata di domani sera di Quarto Grado, inutile dirlo, sarà incentrata per la maggior parte sull’omicidio di Meredith Kercher avvenuto l’1novembre di quattro anni fa. Salvatore Sollecito parlerà per la prima volta dei suoi lunghi quattro anni in carcere, regalando agli spettatori di Quarto Grado una intervista esclusiva.

RAFFAELE SOLLECITO E AMANDA KNOX ASSOLTI

La trasmissione di Salvo Sottile sta registrando ottimi ascolti anche nella stagione in corso, bissando dunque il successo della scorsa edizione. Ogni venerdì Salvo Sottile cerca di analizzare e approfondire i più grandi casi di omicidi che, mai come negli ultimi tempi, hanno tenuto vivo l’interesse generale del popolo italiano.

Basti pensare al delitto di Avetrana, dove ha perso la vita Sarah Scazzi, oppure alle uccisioni di Yara Gambirasio e Melania Rea le cui morti sono tuttora avvolte nel mistero. Anche di questo si parlerà nella puntata di domani sera di Quarto Grado: il conduttore-giornalista farà infatti il punto della situazione alla luce degli ultimi indizi venuti alla luce nelle indagini che a distanza di molto tempo sono comunque tuttora in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>