Prima puntata della nuova stagione di Matrix

di Maris Matteucci Commenta

Ricomincia stasera la nova stagione di Matrix, programma di approfondimento di canale 5 condotto ancora una volta da Alessio Vinci

matrix

Riapre i battenti stasera Matrix, la trasmissione di approfondimento di canale 5 presentata anche quest’anno dal giornalista Alessio Vinci. Due puntate alla settimana, in onda il mercoledì e il venerdì alle 23.30, per raccontare e approfondire i temi più importanti della scena politica – e non solo – italiana.



La puntata di stasera sarà incentrata sull’evasione fiscale, argomento spinoso e dibattuto da sempre ma soprattutto negli ultimi tempi vista la delicata situazione economico-politica che sta attraversando il nostro paese. Con l’aiuto degli ospiti in studio e servendosi di alcuni filmati di approfondimento, Alessio Vinci cercherà allora di analizzare tutti gli aspetti di questo difficile argomento a partire da una provocazione: “Non siamo tutti un po’ complici quando noi per primi non richiediamo la fattura a chi invece dovrebbe farcela?”.
Da questa domanda parte la prima puntata di Matrix che stasera si avvarrà della presenza in studio di Attilio Befera, direttore dell’Agenzia delle entrate, del giornalista esperto di Economia Oscar Giannino, di alcuni esponenti del mondo politico come il deputato europeo Luisa Todini e Matteo Salvini, rappresentante della Lega Nord. E ancora Mario Sechi, direttore del giornale Il Tempo e Giuseppe Bortolussi e Giannantonio Stella, autori rispettivamente di “Tassati e mazziati” e “licenziare i padreterni”.

La puntata del venerdì sarà invece dedicata – salvo stravolgimenti dell’ultima ora – a temi di forte impatto sociale così come era stato per la passata stagione quando con l’aiuto di esperti in materia si erano trattati temi forti come la bulimia, l’anoressia oppure il bullismo. Non mancheranno poi gli approfondimenti sui casi più strettamente di attualità: l’anno scorso, ad esempio, furono molte le puntate dedicate ai maggiori casi di cronaca nera: Sarah Scazzi, Yara Gambirasio e via dicendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>