Matrix, anticipazioni puntata del 7 aprile 2011

di Elena Botta Commenta

A Matrix, questa sera in onda alle ore 24.00 su Canale 5, si parla di raccomandazion

matrix-canale-5

A Matrix, questa sera in onda alle ore 24.00 su Canale 5, si parla di raccomandazioni. Infatti, prendendo spunto dal film in uscita domani C’è chi dice no con Paola Cortellesi, Luca Argentero e Paolo Ruffini, Alessio Vinci modera il dibattito sull’eterno problema del nepotismo e delle raccomandazioni.
Insieme al cast del film, in studio, il sindaco di Firenze Matteo Renzi, il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, il colonnello Giuliacci e il figlio Andrea.



Renzi racconta di come ha fatto carriera, fino a diventare il sindaco di Firenze e ha detto di non aver mai ricevuto una raccomandazione, tanto che quando è stato eletto, suo fratello che si era appena laureato in medicina si è trasferito in Svizzera per non passare come il “fratello di”.
Mentre il Ministro Meloni ha così commentato, dopo aver raccontato la sua esperienza:” ogni giorno ricevo tante mail di giovani che, malgrado la laurea, non riescono a trovare un lavoro degno della loro preparazione. Ma non chiedono raccomandazioni. Anzi, chiedono strumenti di merito. Le raccomandazioni le chiedono i genitori per i propri figli!”.
Renzi ha poi commentato: “E’ vero che la richiesta di favori attiene ad una generazione passata. Anche io ricevo tante mail con richiesta di raccomandazioni o cose del genere ma per la gestione di un Comune è diverso. Ci sono regole ferree e io posso solo mettere in contatto chi mi chiede qualcosa con il dirigente preposto, poi ognuno deve giocare la propria partita e far vedere quanto vale. Dobbiamo guardare al modello americano: anche un uomo che si chiama Barack Hussein Obama, dopo l’11 settembre, è riuscito a diventare presidente degli Stati Uniti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>