Gerry Scotti e Maria De Filippi conducono un nuovo talent show

di Stefania Russo Commenta

Mediaset ha deciso di sfruttare il successo dei talent show e, senza pensarci due volte, ha acquistato i diritti su "America’s got talent", un format..

de-filippi-scotti

Mediaset ha deciso di sfruttare il successo dei talent show e, senza pensarci due volte, ha acquistato i diritti su “America’s got talent“, un format ideato da Simon Cowell (l’ideatore di XFactor) che verrà trasmesso all’inizio del 2010, probabilmente subito dopo la fine della decima edizione del Grande Fratello.

La conduzione di questo nuovo programma sarà affidata ad una coppia che non ha mai lavorato insieme, ossia la regina dei talent show Maria De Filippi e il simpaticissimo e amatissimo conduttore Gerry Scotti.


America’s got talent“, tuttavia, sarà un talent show ben diverso da XFactor e Amici visto che parteciperanno non solo aspiranti cantanti o ballerini ma anche mangiatori di fuoco, comici, contorsionisti, giocolieri e fachiri.


Maria De Filippi ha accettato con entusiasmo la proposta di condurre questo nuovo programma ma, attraverso il suo staff, ha tenuto a precisare che “America’s got Talent” è un format straniero rappresentato in Italia dalla Grundy e in cui Maria De Filippi non avrà alcun ruolo di autrice ma solo quello di conduttrice. Questa precisazione, tuttavia, è servita soprattutto come rassicurazione nei confronti dei suoi fan visto che nella stessa comunicazione è stato altresì chiarito che Maria De Filippi manterrà i suoi tra programmi cult: Amici, Uomini e donne e C’è posta per te.

A rischio invece La Corrida, una delle trasmissioni più seguite di Gerry Scotti che probabilmente sarà messa in standby per un anno.

America’s got talent“, proprio come nella versione americana, avrà tre giudici che non sono ancora stati designati e che insieme al televoto del pubblico avranno il compito di decidere chi vincerà il premio finale. Il titolo del talent show quasi sicuramente sarà cambiato, per ora si parla di “L’Italia ha talento“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>