Anticipazioni Verissimo puntata del 16 aprile 2011

di Elena Botta Commenta

Sabato 16 aprile andrà in onda una nuova puntata di Verissimo su Canale Cinque, condotta da Silvia Toffanin e avrà come ospite il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini

62638682

Sabato 16 aprile andrà in onda una nuova puntata di Verissimo su Canale Cinque, condotta da Silvia Toffanin e avrà come ospite il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini.
Il ministro, in un’intervista esclusiva si racconterà e parlerà del suo personale rapporto con la scuola; nelle materie umanistiche andava bene, fa sapere, mentre in matematica si faceva aiutare dai suoi compagni.
Sul suo percorso scolastico il ministro ha un ricordo assolutamente positivo, infatti racconta alla conduttrice di avere dei bei ricordi relativi al periodo scolastico, riguardo gli insegnanti ed in modo particolare riguardo i suoi compagni ed i suoi primi amori delle scuole medie.



Poi racconta che da ragazzina il suo desiderio era quello di iscriversi a giurisprudenza per diventare avvocato e che non si sarebbe mai aspettata di diventare ministro; poi ha parlato del suo matrimonio avvenuto nel 2008 e ha raccontato di come sia stata felice che fosse presente sua madre alle nozze.
Infatti la mamma della Gelmini è scomparsa a pochi mesi dalla nascita della sua bambina e dice che questo le è servito per fare un cambio di prospettiva: da figlia a madre per la prima volta.
Poi parla di suo marito e di come sia lui a comandare in casa perchè dal temperamento molto forte; parla del suo rapporto con sua figlia e si definisce una madre tenera ed apprensiva.
Per quanto riguarda la scuola invece dice: “Il primo obiettivo che mi sono data quando sono diventata Ministro è stato quello d’interrogarmi e chiedere al paese quale progetto educativo, che scuola volessimo, perché, al netto delle circolari, dei provvedimenti di legge e delle riforme, credo che come paese non possiamo ridurre il tema della scuola solo ad un fattore economico o di bilancio. Il problema è la scuola che vogliamo e che progetto educativo vogliamo per i nostri figli” e chiosa “e questo la scuola non può farlo da sola, ha bisogno della famiglia, della comunità e dei media. E’ un tema che ci coinvolge tutti, perché la scuola non deve solo trasmettere conoscenze ma anche valori. A scuola si formano i cittadini, le persone“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>