Riassunto terza puntata di Mistero [18 settembre 2011]

di Cristina Baruffi Commenta

Ieri sera è andata in onda su Italia 1 la terza puntata di Mistero, la trasmissione dedicata al mondo del paranormale condotta da Jane Alexander, Daniele Bossari, Marco Berry, Andrea Pinketts e Nicole Pelizzari...

gruppomistero

Ieri sera è andata in onda su Italia 1 la terza puntata di Mistero, la trasmissione dedicata al mondo del paranormale condotta da Jane Alexander, Daniele Bossari, Marco Berry, Andrea Pinketts e Nicole Pelizzari.
Nel corso di questo appuntamento sono stati presi in considerazione molti argomenti, infatti inizialmente Daniele Bossari ha prelevato un campione del liquido che sgorga dagli occhi di un ritratto della Madonna con bambino, che si trova custodito nella chiesa ortodossa di San Nicola a Milano.


Mistero dedica poi ampio spazio alla morte di Michael Jackson grazie all’inchiesta portata alla luce da Andrea Pinketts, il quale ha analizzato con cura tutti gli eventi grazie all’aiuto di Roberta Bruzzone per capire se si è trattato di morte naturale, suicidio o omicidio visto che la vicenda appare ancora oggi avvolta nel mistero. Marco Berry ha lanciato un servizio in cui ha presentato le scoperte fatte tra la fine del ‘700 e l’inizio del ‘900 da un gruppo di scienziati eterodossi che avevano scoperto la formula per pietrificare i cadaveri.

Secondo gli studi fu proprio Girolamo Segato a scoprire il segreto di questa formula grazie ad alcuni studi affrontati nell’antico Egitto, anche se i testi non sono mai stati riportati alla luce visto che il naturalista fu accusato di stregoneria. Un altro argomento che continua ad appassionare i telespettatori è la sindrome di Morgellons, una sindrome sconosciuta che fa crescere dei filamenti sottopelle. La medicina ufficiale continua a ignorare questa misteriosa malattia, ma Daniele Bossari ha deciso di intervistare nuovamente Silvia, la donna che lo scorso anno aveva mostrato in diretta televisiva gli effetti di questa sindrome sul suo corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>