Giovanni Vernia cancella l’imitazione di Fabrizio Corona a Zelig

di Maris Matteucci Commenta

Giovanni Vernia cancella l'imitazione di Fabrizio Corona a Zelig

Giovanni Vernia aveva riscosso grande successo a Zelig con l’imitazione-parodia di Fabrizio Corona. Ma il comico ligure annuncia che dalla prossima puntata l’imitazione del re dei paparazzi che oggi è in carcere sarà cancellata.

Intervistato da TvBlog, Giovanni Vernia motiva le ragioni di una scelta che, obiettivamente, ha lasciato tutti sorpresi visto che l’imitazione di Fabrizio Corona si era rivelata una tra le più azzeccate di questa nuova stagione di Zelig.


Nel giro di pochi giorni una serie di eventi (fuga e successivamente il carcere, ndr) hanno sconvolto la vita di Fabrizio Corona e di conseguenza anche quella del mio personaggio. I pezzi che avevo scritto risultavano vecchi ed obsoleti: erano insomma da buttare via. Il pezzo andava scritto due ore prima di andare in scena con il rischio che succedesse qualcosa (come in effetti è stato per la seconda puntata) che lo facesse diventare superato, anche perché Zelig non è in diretta quindi stare dietro al susseguirsi di questi eventi così repentini diventa ancora più difficile“.

Da qui la decisione di cancellare la parodia di Fabrizio Corona. Giovanni Vernia racconta che, dopo la prima puntata di Zelig, lo stesso Corona lo aveva chiamato sul cellulare per dirgli di avere apprezzato molto la sua performance: “Il giovedì prima della sua condanna mi ha telefonato. Era molto divertito e si complimentava con me. Ci teneva ad incontrarmi e appena l’ho detto ai miei autori eravamo entusiasti perché io lo avevo studiato su youtube ed incontrarlo di persona significava sicuramente avere materiale per scrivere altri due anni“. Il re dei paparazzi aveva invitato Giovanni Vernia a continuare ad imitarlo anche qualora fosse finito in carcere. Il comico ligure, almeno per il momento, non esaudirà la sua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>