Prima puntata MagicLand (questa sera su Italia 1)

di Maris Matteucci Commenta

Questa sera andrà in onda la prima puntata di MagicLand, programma dedicato alla magia condotto da Antonio Casanova

Comincia questa sera su Italia 1 MagicLand, il nuovo programma tv condotta da Antonio Casanova dedicato al mondo della magia.

Nove puntate (che andranno in onda in seconda serata) nelle quali il mago Casanova cercherà di avvicinare gli spettatori ad un mondo così affascinante come quello dell’illusionismo e di tutto ciò che ne consegue.


Antonio Casanova non sarà solo a presentare MagicLand: al suo fianco ci sarà infatti il giornalista sportivo Davide De Zan e per rendere tutto molto più frizzante ecco che arrivano I fichi d’India, duo comico composto da Massimiliano Cavallari e Bruno Arena.

In ogni puntata saranno affrontati alcuni dei “misteri” del mondo della magia. Al centro della puntata di questa sera un classico dell’illusionismo: la donna segata a metà. Sarà Antonio Casanova a farsi tagliare in due parti da una sega circolare lasciando allibito – come immaginabile – il pubblico. Ma non solo questo, perché nel corso della prima puntata di MagicLand il presentatore si renderà anche protagonista di numeri ad alta tensione come quello che lo porterà a liberarsi dalla camicia di forza e dalle catene che lo tengono legato al binario di Shock mentre il vagone della montagna russa si precipita velocissimo verso di lui.

Italia 1 dunque punta ancora sul mistero e sulla magia (così come aveva fatto con un altro programma di grande successo, Mistero) per confezionare un programma che sulla carta potrebbe riscuotere buon successo. D’altronde la gente, specie negli ultimi tempi, ha dimostrato di apprezzare molto i programmi che indagano su tutto ciò che rimane difficile da spiegare attraverso la ragione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>