Riassunto Mistero Italia Uno puntata 9 ottobre 2011

di Maris Matteucci Commenta

Ieri sera è andata in onda una nuova puntata di Mistero, la trasmissione di successo di Italia Uno dedicata ai fenomeni paranormali

mistero

Ieri su Italia Uno è andata in onda una nuova puntata di Mistero, programma condotto da Daniele Bossari, Jane Alexander, Andrea Pinketts, Marco Berry e Nicole Pellizzari dedicato al mondo dei fenomeni paranormali.

I telespettatori hanno così potuto gustarsi i nuovi servizi confezionati dai bravi conduttori che ancora una volta hanno indagato su storie misteriose che tutt’oggi rimangono tali.



L’inizio di puntata è stato dedicato agli avvistamenti Ufo con un servizio girato in Piemonte, sul monte Musiné, ad appena 20 chilometri da Torino, dove da sempre si dice si siano avvistate entità astratte non meglio identificate: il monte può rappresentare una base per gli alieni? Poi la troupe di Mistero si è trasferita in Calabria per approfondire il caso di Natuzza Evolo, conosciuta come mamma Natuzza.

La donna sostiene di avere guarito moltissime persone con i suoi poteri che le appartengono dal lontano 1924: da allora mamma Natuzza avrebbe visto Padre Pio, la Madonna e Gesù e da loro avrebbe ricevuto la forza per andare avanti e collezionare una serie innumerevoli di guarigioni. Dopo questo caso Mistero si è invece occupato dei segreti del Castello di Oria, in provincia di Brindisi, da sempre al centro di fenomeni misteriosi.

VIDEO OMICIDIO MEREDITH

VIDEO I SEGRETI DEL CIELO

VIDEO CRIMINI E MISTERO

IL CASTELLO DI ORIA

Sul finire poi sono stati mandati in onda una serie di video amatoriali realizzati appunto da persone che, nella propria casa, sostengono di avere a che fare con dei fantasmi: interessante quello realizzato da una coppia che la notte, mentre dorme in camera da letto, sente strane presenze nella stanza. Con una telecamera nascosta si è visto come mentre la coppia dormiva strane ombre si potevano vedere sulla parete della camera da letto: l’anta dell’armadio si apriva e la lampada del comodino cadeva rovinosamente a terra senza che nessuno dei due la toccasse. Prima della chiusura spazio ad Adam Kadmon – che ieri ha cercato di rendere noto il suo punto di vista sulla caduta di un DC9 nella tratta che collegava Bologna a Palermo – e alle rubriche sugli Ufo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>