Nuova stagione Mistero su Italia 1

di Maris Matteucci Commenta

Giovedì comincia la nuova stagione di Mistero, il programma di Italia 1 dedicato ai fenomeni paranormali

Giovedì 26 aprile torna la nuova stagione di Mistero, il programma dedicato ai fenomeni paranormali che nella precedente stagione ha riscosso ottimo successo in fatto di audience. Molte le novità del nuovo “anno” che sta per cominciare, a partire dall’ingresso di Paola Barale che diventerà a tutti gli effetti una delle presentatrici.

Insieme a lei, confermatissimi dalla precedente stagione, ci saranno Jane Alexander, Daniele Bossari, Marco Berry, Andrea Pinketts e Nicole Pelizzari.


Mistero cercherà di fare luce sui fenomeni apparentemente più inspiegabili. Servizi e ricerche saranno portate avanti dai conduttori (che si recheranno spesso anche sui luoghi stessi che ospitano i vari fenomeni paranormali) che accoglieranno in studio esperti del settore per approfondire le tematiche esaminate. La squadra di investigatori vedrà anche la presenza di Rachele Restivo, che quest’anno però – differentemente dall’anno scorso – sarà corrispondente da New York.

Per questa stagione Mistero andrà in onda dal Teatrino di Corte della Villa Reale di Monza, un vero e proprio gioiellino architettonico la cui scenografia sarà allestita con le opere dello scultore Silvano Bulgari. Confermatissima la rubrica dedicata agli Ufo curata da Pablo Ayo e quella dedicata invece ai complotti internazionali e ai servizi segreti portata avanti da Adam Kadmon. Spazio anche a Daniele Gullà e la sua rubrica incentrata sulle segnalazioni di presenze soprannaturali.

Sul finire della puntata mistero darà spazio ai filmati amatoriali realizzati da gente comune per la rubrica Real Mystery: anche in questo caso l’occhio della telecamera si renderà protagonista di riprese che hanno a dir poco dell’incredibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>