Prima puntata Isola dei Famosi 7

di Marina Pellegrino Commenta

Dal diario di bordo. Spiagge di Lime Islands, Nicaragua. Primo giorno. Un vero disastro! L’Isola dei Famosi, edizione 2010, parte a colpi..

isola_dei_famosi_01

Dal diario di bordo. Spiagge di Lime Islands, Nicaragua. Primo giorno. Un vero disastro! L’Isola dei Famosi, edizione 2010, parte a colpi di scivoloni in diretta, rischiosi lanci in acqua dall’elicottero e battutacce. Procediamo con ordine.

A cadere in diretta è stata, nientemeno che, la conduttrice Simona Ventura. Un vestito troppo lungo, un gradino di troppo nella nuova scenografia e lei giù liscia come l’olio. Per poi rialzarsi con una faccia stizzita fingendo di stare benissimo, fare il gesto scaramantico delle corna (a chi le vuole male, s’intende), darsi un tono e riprendere a condurre.


Ma passiamo agli altri protagonisti di questa trasmissione ovvero i naufraghi. Come ogni anno l’arrivo sull’isola è preceduto da una serie di lanci direttamente in mare da un elicottero. Complice un po’ di vento, la boa di sicurezza che si sposta ed alcuni concorrenti, neanche tempo di arrivare, finiscono in ospedale.


Il rugbista Dennis Dallan, ad esempio, grande e grosso com’è, ha accusato una distorsione al ginocchio e alla caviglia; l’attore Luca Ward non riusciva a muoversi; le showgirl Loredana Lecciso e Claudia Galanti con vari dolori e acciacchi e l’ex tronista Federico Mastrostefano, professionista di nuoto, che sbotta: “Come si fa a buttarsi da un elicottero da un’altezza di dieci metri con un fondale di un metro. Si è sbagliato il pilota?”.

A condire tutto ciò le battute dello scrittore bresciano Aldo Busi che, immaginando di ritrovarsi presto a mangiare i cadaveri degli altri concorrenti per via della fame, era preoccupato di trovare più silicone e peacemaker che carne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>