Ritorno al Futuro ritorna nelle sale americane

di Elena Botta Commenta

Torna nelle sale cinematografiche il film che ha segnato una generazione e che rimarrà nella storia del cinema come un fenomeno di costume degli anni ottanta, Ritorno al futuro per la gioia di tutti i fans.

ritorno al futuro

Torna nelle sale cinematografiche il film che ha segnato una generazione e che rimarrà nella storia del cinema come un fenomeno di costume degli anni ottanta, Ritorno al futuro per la gioia di tutti i fans.
Quest’iniziativa è stata presa in Gran Bretagna dove, per l’anniversario dei 25 anni dall’uscita del primo della saga con Michael J. Fox, verrà proiettato nei cinema per un periodo limitato di due settimane.
In America invece le avventure temporali dirette da Robert Zemeckis rivivranno in oltre 150 sale del circuito AMC in due giornate, il 23 e il 25 ottobre, in concomitanza con l’uscita del dvd in blu ray disc.
La versione che verrà proiettata sia in Inghilterra che negli Stati Uniti sarà quella digitalmente rimasterizzata, la stessa del blu ray.



Robert Zemeckis e Bob Gale, creatore e sceneggiatore della serie, si sono ritenuti soddisfatti per il transfer digitale e hanno dichiarato che il film non è mai stato così nitido.
Per chi non ha visto il primo ( e penso che siano molto pochi ) la storia in breve racconta la storia dell’amicizia tra il giovane Marty Mcfly ( un giovane Michael J. Fox ) e lo scienziato Doc Emmett Brown che crea una macchina del tempo ricavandola da una Delorean, una macchina sportiva.
Il problema è che per poterla far funzionare bisogna mettere il plutonio così, il dottore la ruba ai libici i quali lo trovano e lo uccidono.
Marty, che assiste alla scena, riesce a fuggire sulla macchina, ma arrivando a 90 miglia orarie scatta il buco spazio-temporale e si ritrova nel 1955.
Marty, dopo aver conosciuto involontariamente sua madre e i suoi nonni, decide di trovare il professore per poter riuscire a tornare nel futuro.
Da qui inizia a svilupparsi tutto l’intreccio perchè ovviamente Michael J. Fox incontrando la sua famiglia cambia il continuum spazio tempo e quindi deve rimettere tutto come era prima.
Da sottolineare che la colonna sonora è di Huey Lewis and the News ed è stata un successo planetario a metà degli anni ottanta.
Se non l’avete mai visto val la pena di guardare tutta la saga perchè è molto divertente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>