Almodovar sceglie Elena Anaya

di Marina Pellegrino Commenta

La Anaya in Italia è conosciuta per il ruolo interpretato in “Lucia y el sexo”, del regista Medem, ruolo che le è valso il premio Goya..

anaya_01_672-458_resize

Tempo fa avevamo annunciato il titolo della nuova pellicola del maestro Pedro Almodovar, “La piel que abito” (La pelle che abito), ispirata al romanzo “La Mygale” del francese Thierry Jonquet.

Il nome del protagonista maschile, ovvero Antonio Banderas, si conosceva già dallo scorso mese, tant’è che si è a lungo parlato della sua nuova collaborazione con il regista spagnolo a distanza di 20 anni dall’ultimo film realizzato insieme (“Legami”, 1990 più altre sei pellicole dall’82 al ’90).



Finalmente adesso si conosce anche l’identità della protagonista femminile, la 35enne Palenciana, Elena Anaya, diretta già da Almodovar in “Nessuna notizia da Dio” e “Parla con Lei”. La Anaya di recente è stata impegnata sul set lesbo-romantico di Julio Medem, “Habitación en Roma” mentre in Italia è conosciuta per il ruolo interpretato in “Lucia y el sexo”, sempre di Medem, ruolo che le è valso il premio Goya.

E’ nota la particolare affezione del maestro spagnolo nei confronti dei suoi attori e delle sue attrici e questa volta Almodovar ha dovuto fare a meno della sua prediletta, la sua musa storica Penelope Cruz, impegnata alle Hawaii sul set del nuovo film della serie “Pirati dei Caraibi”.
Le riprese de “La piel que abito”, di cui il regista svela il genere, ovvero un horror atipico, inizieranno il prossimo agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>