Presentato al Torino Film Festival “127 Hours” di Danny Boyle

di Serena De Carlo Commenta

Presentato al Torino Film Festival in questi giorni “127 Hours” è l'ultimo film di Danny Boyle, regista di “The Millionaire” e “Trainspotting”. Il film, basato su una storia vera, racconta l'esperienza estrema...

127-Hours-Movie1-304x450

Presentato al Torino Film Festival in questi giorni “127 Hours” è l’ultimo film di Danny Boyle, regista di “The Millionaire” e “Trainspotting”.

Il film, basato su una storia vera, racconta l’esperienza estrema dell’escursionista Aaron Ralston che, durante una gita a piedi nei deserti rocciosi dello Utah, è costretto ad amputarsi un braccio perché rimasto incastrato sotto un enorme blocco di pietra.



L’idea del film è balenata in Boyle già 4 anni fa, quando si facevano i nomi di Cillian Murphy, Ryan Gosling e Sebastian Stan per il ruolo di protagonista, ma infine la parte l’ha spuntata l’attore americano James Franco, che in questa pellicola ha dato il meglio di sé, dando una svolta alla sua carriera. La colonna sonora, dal forte impatto emotivo, è composta da musiche originali di A.R. Rahman con il contributo di Sigur Ros e Bill Withers.

Le riprese sono partite a marzo di quest’anno nello Utah e sono terminate a giugno, con un’anteprima mondiale del film al Toronto Film Festival il 12 settembre 2010.
Curiosità: in quell’occasione, durante la scena dell’amputazione del braccio, tre persone sono svenute e un’altra è stata presa da un attacco epilettico. Per vederlo in Italia bisognerà aspettare il 25 marzo 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>