Padri e figlie, Gabriele Muccino torna con un film commovente

di Mario Commenta

Nelle sale dal primo ottobre il nuovo film con Russel Crowe.

Gabriele Muccino è uno di quei registi che amano suscitare emozioni forti nel proprio pubblico. Fatta eccezione per il passo falso di Quello che so sull’amore, la sua carriera hollywoodiana è caratterizzata da due successi come La ricerca della felicità e Sette anime, entrambi aventi come protagonista Will Smith.

gabriele_muccino_baciami-ancoraMu

 

Il primo ci aveva intenerito e riempito il cuore di speranza, il secondo ci aveva scosso e commosso. Ora, attraverso Padri e figlie, il regista italiano vuole nuovamente commuovere raccontando la storia di un padre (Russell Crowe), scrittore di successo, costretto ad abbandonare la figlia per curare la malattia che ha colpito il suo sistema nervoso. La separazione dal genitore fa crescere la bambina con grosse difficoltà a relazionarsi con gli uomini e ad abbandonarsi all’amore.

Guidano il cast Crowe e Amanda Seyfried, affiancati da Aaron Paul. Il film arriverà nelle sale il primo ottobre 2015.

Gabriele Muccino tornerà dunque a dirigere un cast tutto internazionale in Padri e Figlie, film melodrammatico.

La Voltage Picture ha rilasciato online alcuni trailer del film, racconta la storia di Jake (Russel Crowe), uno scrittore di successo, e della sua amatissima figlia Katie. Persa la moglie di un incidente d’auto, Jake si ritrova a cresce la figlia da sola. Il loro è un bellissimo rapporto che verrà interrotto dalla scoperta dello scrittore di essere affetto da una malattia degenerativa che lo porterà presto alla morte. A 25 anni di distanza, Katie (Amanda Sayfried) è ormai una una splendida laureata in psicologia che sconta il danno emotivo derivato dalla perdita prematura di entrambi i genitori. Questo almeno fino all’arrivo di Cameron (Aaron Paul), ragazzo che inizialmente avvicina la ragazza perché figlia dello scrittore del suo libro preferito, Fathers and Daughters.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>