Tim Burton dirigerà “La famiglia Addams” in stop-motion

di Marina Pellegrino Commenta

Il lungometraggio è attualmente in preparazione: si sta lavorando sul soggetto ma è normale che, in questa fase preliminare, siano ancora molte le cose da definire..

addams_disegni1

Gomez, Morticia, i piccoli Mercoledì e Pugsley, la nonna Granny, lo zio Fester, il maggiordomo Lerch, cugino It e Mano torneranno in versione stop motion, una delle più antiche tecniche di animazione.

Del remake in 3D de “La famiglia Addams” si parlava già da mesi, oggi si parla dell’intervista rilasciata dal produttore della pellicola animata, Christopher Melandri (produttore anche dell’attesissimo Cattivissimo Me), il quale ha fatto un po’ il punto della situazione sul progetto e ha confermato che, a dirigere i personaggi della celebre famiglia che vive allo 000 di North Cementary Lane, sarà il mago della stop motion ovvero Tim Burton.
Il regista Californiano, tra le altre cose, è da sempre appassionato dei fumetti in bianco e nero di Charles Addams, pubblicati su The New Yorker a metà degli anni ‘50, e ai quali la pellicola animata si ispira.



Melandri ha detto che il lungometraggio è attualmente in preparazione. Si sta lavorando sul soggetto ma è normale che, in questa fase preliminare, siano ancora molte le cose da definire: ad esempio, non si sa ancora se il film sarà in bianco e nero, non è stato ancora scelto lo sceneggiatore che si occuperà dello script, non si sa ancora se Burton sarà solo produttore (come per Nightmare Before Christmas) o anche regista (come per La Sposa Cadavere e Frankenweenie). Insomma, non si conoscono ancora i dettagli di questa pellicola che però sta suscitando enorme interesse e creando grandi aspettative in tutti i fedelissimi seguaci di Tim Burton.

A proposito di Frankenweenie, le riprese inizieranno proprio in queste settimane a Londra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>