Dream House, rimandata l’uscita per colpa di Daniel Craig

di Elena Botta Commenta

Il 18 febbraio era prevista l'uscita di Dream House, nuovo film diretto da Jim Sheridan che vede come protagonisti Rachel Weisz, Naomi Watts e Daniel Craig.

daniel craig

Il 18 febbraio era prevista l’uscita di Dream House, nuovo film diretto da Jim Sheridan che vede come protagonisti Rachel Weisz, Naomi Watts (ora nelle sale al fianco di Sean Penn con il film Fair Game, tratto da una vicenda realmente accaduta) e Daniel Craig.
E per colpa di quest’ultimo verrà tutto posticipato in quanto l’attore inglese è impegnato con le riprese del nuovo film di David Fincher, The girl with the Dragon tatoo che è la versione americana de Uomini che odiano le donne, tratto dal romanzo di Stieg Laarson.



Il primo capitolo della saga Millenium che già era uscito in versione cinematografica e che aveva riscosso un enorme successo, verrà riproposto questa volta nella versione americana e Daniel Craig sarà Michael Blomkvist mentre la hacker Lisbeth Salander sarà interpretata da Rooney Mara.
E’ stato deciso di realizzare un reboot del film diretto dal regista svedese Niels Arden Oplev che ha lanciato come attrice internazionale Noomi Rapace nel ruolo di Lisbeth per dare ancora maggiore visibilità al romanzo che è stato, assieme agli ltri due un caso editoriale in tutto il mondo.
Dream house narra la storia di una coppia newyorkese che si trasferisce assieme ai figli in una cittadina del New England in una casa che si rivelerà poi essere stata la scena di un efferato crimine.
Assieme alla vicina di casa, interpretata da Naomi Watts, Daniel Craig cercherà di scoprire la verità sull’omicidio.
Nell’arco del 2011 Daniel Craig uscirà nelle sale con tre film, The Girl with the dragon tatoo, Dream house e Cowboys and Aliens.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>