Videocracy- Basta Apparire – Trama, Scheda, Trailer

di Stefania Russo Commenta

Erik Gandini è un regista nato e cresciuto in Italia e che attualmente vive in Svezia ma che ha scelto di tornare nel suo paese d'origine per..

locandina

Erik Gandini è un regista nato e cresciuto in Italia e che attualmente vive in Svezia ma che ha scelto di parlare del suo paese d’origine in questo film in cui mostra la storia della televisione italiana, o meglio, quello che lui chiama “un esperimento televisivo che gli italiani subiscono da 30 anni“.

Come si può ben capire dalla locandina il protagonista di questo film è Silvio Berlusconi, un uomo che, come ha spiegato il regista, ha contribuito in maniera determinante a creare un mondo in cui la chiave del potere è l’immagine, un elemento da lui stesso dominato attraverso le sue reti televisive, caratterizzate soprattutto dall’eccessiva presenza di ragazze seminude e per questo motivo considerate da molte persone lo specchio dei gusti e della personalità del premier.


Berlusconi, secondo il regista, passando dal ruolo di magnate della televisione a quello di Presidente del Consiglio, è riuscito a coniugare perfettamente politica e intrattenimento televisivo, influenzando pesantemente i contenuti della televisione italiana.

La conseguenza di questo “esperimento”, secondo Gandini, è una “videocrazia“, ossia una realtà in cui apparire in televisione rappresenta il primo passo verso qualcosa di più grande, una realtà in cui il passaggio da showgirl a Ministro per le Pari Opportunità è assolutamente naturale.

Scheda del film:
Regia: Erik Gandini
Sceneggiatura: Erik Gandini
Montaggio: Johan Söderberg
Produzione: Atmo AB, Zentropa Entertainments 7, Mikael Olsen e SVT Swedish Television, Axel Arno
Distribuzione: Fandango
Paese: Svezia 2009
Uscita Cinema: 04/09/2009
Genere: Documentario

Trailer:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>