Antonio Banderas di nuovo alla regia

di Elena Botta Commenta

Antonio Banderas ritorna di nuovo dietro la macchina da presa per la terza volta per dirigere Solo, thriller psicologico dai risvolti fantascentifici.

antonio-banderas2

Antonio Banderas ritorna di nuovo dietro la macchina da presa per la terza volta per dirigere Solo, thriller psicologico dai risvolti fantascentifici.
Infatti dopo Crazy in Alabama del 1999 interpretato dalla moglie Melanie Griffith (che ha terminato le riprese di The Grief Tourist) e dopo Summer rain del 2006 interpretato da Alberto Amarilla, ora l’attore di origine spagnola si cimenta nella regia e nell’interpretazione di questo nuovo lavoro cinematografico.
Il plot narra la storia di un colonnello spagnolo che soffre di traumi post bellici e sarà interpretato dal bell’attore iberico il quale, al festival di Valladolid lo scorso sabato ha dichiarato che per avere una visibilità internazionale bisogna realizzare pellicole in lingua inglese.



Però Antonio Banderas ha fatto sapere che gli attori del suo film saranno in gran parte spagnoli; il budget stimato per la produzione della pellicola si aggira intorno ai 10 milioni di euro che verranno messi a disposizione dalla casa produttrice dello stesso Banderas, la Green Moon che ha la sua sede a Malaga.
Nel frattempo l’attore ha appena finito di interpretare il diciottesimo film diretto dall’amico Pedro Almodovar, La Piel que Habito pellicola drammatica che vede Banderas tra i protagonisti.
Il film uscirà nel 2011 ed è molto atteso ad un anno dall’incompreso e sottovalutato Gli Abbracci Spezzati, e sarà probabilmente presentato al Festival del cinema di Cannes e racconta la storia di vendetta di un chirurgo plastico a cui è stata stuprata la figlia. Un uomo perverso che tiene la moglie segregata in casa e la costringe a partecipare a giochi sessuali malati e violenti e avrà il volto di Antonio Banderas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>