Venezia 2009: Lebanon vince il Leone d’Oro

di Da' Commenta

Sono stati assegnati i premi della 66ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia: Samuel Maoz si porta a casa il Leone d'Oro. Per l'Italia vince la "miglior attrice emergente" Jasmina Trinca...

Samuel Maoz e il Leone d'oro

Nella giornata conclusiva della 66ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia sono stati assegnati i premi dalla giuria, presieduta dal noto regista e sceneggiatore taiwanese Ang Lee.

Il Leone d’Oro come miglior Film è stato assegnato al bellissimo Lebanon, di Samuel Maoz, mentre il Leone d’Argento come migliore Regia è stato dato nelle mani di Shirin Neshat, per Woman Without Men.

Anche quest’anno l’Italia, pur giocando in casa, non riesce a conquistare premi importanti. Unica soddisfazione rimane per Jasmina Trinca, premiata come “miglior attrice emergente” per l’interpretazione ne Il Grande Sogno

Negli 11 giorni di proiezioni al Lido di Venezia, la 66ma Mostra ha presentato 75 lungometraggi nelle quattro sezioni ufficiali, di cui 71 in prima mondiale e 4 in prima internazionale. Ben 231 i film proiettati alla Mostra, inclusi i cortometraggi, le sezioni retrospettive e autonome.
In fase di selezione sono stati visionati 3859 titoli, provenienti da 74 paesi, di cui 2519 lungometraggi.

Questo l’elenco dei premi con i nomi dei vincitori.

VENEZIA 66

Leone d’Oro miglior film: Lebanon, di Samuel Maoz

Leone d’Argento miglior Regia: Shirin Neshat, per Woman Without Men

Premio Speciale della Giuria: Soul Kitchen, di Fatih Akin

Coppa Volpi migliore attore: Colin Firth per A Single Man

Coppa Volpi migliore attrice: Kseniya Rappoport per La doppia ora

Premio Marcello Mastroianni miglior attrice/attore emergente: Jasmine Trinca per Il grande sogno

Osella per la miglior sceneggiatura: Todd Solondz per Life During Wartime

Osella per il miglior contributo tecnico: Sylvie Olivé per le scenografie di Mr. Nobody

ORIZZONTI

Premio Orizzonti al film: Engkwentro, di Pepe iokno

Premio Orizzonti per il miglior Documentario: 1428, di Du Habin

Menzione speciale: The Man’s Woman and Other Stories, di Amit Dutta

CONTROCAMPO ITALIANO

Premio Controcampo Italiano: Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli. Al regista Kodak offrirà inoltre un premio del valore di 40.000 Euro in pellicola cinematografica negativa nei formati 35 o 16mm che gli permetterà di girare un altro lungometraggio.
Menzione Speciale: Negli occhi di Daniele AnzellottiI e Francesco Del Grosso (Italia)

CORTO CORTISSIMO (Premi assegnati il 10 settembre 2009)
Leone Corto Cortissimo per il miglior cortometraggio al film: Eersgeborene (First Born) di Etienne Kallos
– Candidatura Mostra di Venezia: nomination per gli European Film Awards: Sinner di Meni Philip
– Menzione speciale: Felicità di Salomé Aleksi

LUIGI DE LAURENTIS
Leone del Futuro: Engkwentro di Pepe DIOKNO – ORIZZONTI
Nonché un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro, che saranno suddivisi in parti uguali tra il regista e il produttore.

PERSOL 3-D (Premio assegnato l’11 settembre 2009)
– Premio Persol 3-D per il miglior film 3-D stereoscopico dell’anno al film The Hole di Joe Dante

Jaeger – Le Coultre Glory to the Filmmaker Award
a Sylvester Stallone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>