Torino Film Festival 27° edizione

di Eleonora Costa Commenta

254 titoli, 42 anteprime mondiali, 74 anteprime nazionali e diverse novità. Questi i numeri principali della 27° edizione del Torino Film Festival che prenderà il via dal 13 al 21 novembre

1_copertina cartella stampa

254 titoli, 42 anteprime mondiali, 74 anteprime nazionali e diverse novità. Questi i numeri principali della 27° edizione del Torino Film Festival che prenderà il via dal 13 al 21 novembre nella città di Torino.

Questa edizione diretta da Gianni Amelio si esplicherà sui seguenti temi: la musica ( con il film di apertura Nowhere Boy di Sam Taylor-Wood), la famiglia (Segreti di famiglia), le coppie, il paesaggio (Van Diemen’s Land), il viaggio, la televisione e il cinema stesso.

Saranno presenti diverse sezioni: Torino 27 riservata ad autori emergenti, la sezione festa mobile dedicata a due percorsi tematici: “Figure nel paesaggio” che indica tutti i film costruiti secondo uno stile narrativo di finzione e “Paesaggio con figure”che contiene i film girati sulla presa diretta della realtà.

Nella sezione Onde sono stati selezionati 48 titoli tra corti e lungometraggi, con un omaggio particolare a diversi registi.

Per la sezione Figli e Amanti sei registi contemporanei italiani: Marco Bellocchio, Davide Ferrario, Matteo Garrone, Mario Martone, Paolo Sorrentino e Gianni Zanasi presenteranno un film del passato che è stato da input per la nascita della loro ispirazione o perché è stato fondamentale nella loro formazione.

La novità più importante della ventisettesima edizione del Torino Film Festival è l’introduzione del Gran Premio Torino.

Un riconoscimento che verrà assegnato a partire da quest’anno ai cineasti che, dall’emergere delle nouvelles vagues in poi, hanno contribuito al rinnovamento del linguaggio cinematografico, alla creazione di nuovi modelli estetici, alla diffusione di nuove tendenze che sono alla base delle opere più interessanti del cinema contemporaneo.

Durante la cerimonia di chiusura del Festival verranno premiati: il regista Emir Kusturica che presenterà la versione integrale di Underground di 6 ore, inedita in Italia e Francis Ford Coppola con American Zoetrope per il suo contributo al rinnovamento dell’industria cinematografica statunitense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>