British Academy Film Awards 2010

di Marina Pellegrino Commenta

Poiché le premiazioni e le passerelle fashion vanno di pari passo, si cerca di attirare quanti più flash possibili grazie ad abiti mozzafiato..

bafta 2010

I BAFTA, i British Academy Film Awards, ovvero la versione inglese degli Oscar, non sono solo un’occasione per premiare le migliori pellicole cinematografiche, i migliori attori o le migliori attrici del momento e i registi più originali.

Poiché le premiazioni e le passerelle fashion vanno di pari passo, si cerca di attirare quanti più flash possibili grazie ad abiti mozzafiato, scarpe eccentriche, tagli e acconciature insolite, tutto nel segno dell’unicità.


A Carey Mulligan (premiata come migliore attrice per il film “An Education”) andrebbe sicuramente un riconoscimento per il vestito più stravagante, a Kate Winslet un premio per l’abito più sexy (lungo e nero, con dettagli molto sensuali e un lungo spacco laterale; firmato Stella McCartney) ma la statuetta per la mise più osé se la aggiudica a pieni voti Olivia Williams, che ha scelto di indossare una creazione audace di Catherine Walker, che lascia poco spazio all’immaginazione e non prevede alcun accenno di biancheria intima.


La Williams, che interpreta il ruolo di un’insegnante sempre nel film “An Education”, ha detto ai giornalisti d’aver voluto prendere le distanze e distaccarsi, anche solo simbolicamente attraverso un vestito imprudente, dal personaggio interpretato sul set.

Quest’anno i colori predominanti sul red carpet sono stati dei colori abbastanza tenui, con sfumature sul bianco, crema e con il nudo in bella mostra. Anche il nero l’ha fatta da padrone, poche invece le scelte di abiti dai colori sgargianti.

Kristen Steward ha indossato un vestito bianco con paillettes firmato Chanel, senza spalline, lungo fino al ginocchio e abbinato a delle scarpe avorio di seta di Roger Vivier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>