Anniversario Mattatore Vittorio Gassman

di Marina Pellegrino Commenta

“Uomo e mattatore” è il titolo che lo sceneggiatore e regista Italo Moscati ha dato al suo docu-film dedicato allo straordinario artista italiano..

vittorio-gassman-6613

Il 29 giugno di dieci anni fa se ne andava un grande uomo e un grande mattatore: IL Mattatore, Vittorio Gassman.
Lo sceneggiatore e regista Italo Moscati utilizza proprio queste due parole, “Uomo e mattatore”, per dare il titolo al suo docu-film dedicato allo straordinario artista italiano, dotato di estrema bravura, versatilità e grande fascino.

La pellicola di Moscati, che in 40 minuti circa ripercorre la vita e la carriera di Gassman senza aggiunta di alcun testo, sarà proiettata al Festival dei Due Mondi di Spoleto (29 giugno, ore 17.00, Sala Frau) nell’ambito della rassegna “Spettacolo Italia”, proprio oggi in cui ricorre l’anniversario della sua morte.



Un autoritratto involontario – come lo stesso Moscati lo ha definito – in cui a parlare sono le dichiarazioni rilasciate nel tempo dall’attore genovese, ma soprattutto le immagini. Documenti inediti e dimenticati.
Al termine della proiezione di “Uomo e mattatore”, alla quale sarà presente anche l’autore, verranno riprodotti altri documentari dedicati ad altri grandi artisti italiani: Alberto Sordi, Indro Montanelli, Sofia Loren e Monica Vitti.
Ma anche la città di Milano renderà omaggio alla lunga carriera di attore di teatro, cinema e televisione di Gassman con una serata organizzata dall’Assessorato alla Cultura, a Palazzo Morando, intitolata “Vittorio Gassman e il mal di parola” e durante la quale verrà proiettato l’Amleto (1955), regia teatrale di Vittorio Gassman e televisiva di Claudio Fino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>