Tutte le novità di Domenica 5, condotto da Alessio Vinci

di Maris Matteucci Commenta

Grandi novità in vista per Domenica 5 che quest'anno sarà condotto da Alessio Vinci...

Come annunciato in anteprima da Novella 2000, quest’anno Domenica 5 conoscerà grandi novità. Mediaset ha infatti deciso di portare un po’ di aria fresca in casa Mediaset motivo per cui il programma contenitore di canale 5 non sarà più condotto da Federica Panicucci bensì da Alessio Vinci.

Inevitabile dunque che Domenica 5 subirà alcune modifiche anche nel format dato che a condurlo sarà un giornalista: il programma domenicale di Mediaset assumerà infatti un taglio più “documentaristico” con servizi e ricerche che approfondiranno i principali casi di cronaca.


E’ lo stesso Alessio Vinci a spiegarlo sulle pagine de Il Corriere delle Sera: “E’ una grandissima sfida, cambio collocazione nel palinsesto Mediaset ma non cambio mestiere. E’ che le esigenze del pubblico italiano sono cambiate: oggi i fatti politici ed economici influenzano direttamente la vita di ogni cittadino e il pubblico ha voglia di sapere cosa succederà in futuro“.

I NUOVI PROGRAMMI DI CANALE 5 PER LA STAGIONE 2012-2013

Al centro di Domenica 5 (in onda dal 7 ottobre dalle 14 alle 18.45) ci saranno insomma politica, attualità, economia, costume. Certamente, il pubblico della domenica pomeriggio non è il solito di quello che ogni volta, in seconda serata, accende il televisore per guardare Matrix. Ma la sfida non preoccupa Alessio Vinci che si dichiara entusiasta della sua nuova avventura.

E Federica Panicucci? La sua non è da considerarsi una bocciatura a tutti gli effetti, come in un primo momento potrebbe sembrare. La presentatrice infatti è stata confermata alla guida di Mattino 5 insieme al collega Paolo Del Debbio.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>