Stefano Scarpa vince Italia’s got talent 3

di Maris Matteucci Commenta

Stefano Scarpa vince la terza edizione di Italia's got talent 3

E’ Stefano Scarpa a vincere la terza edizione di Italia’s got talent: il ginnasta di Trani si aggiudica quindi il premio di 100mila euro messo in palio dalla produzione del programma condotto da Belen Rodriguez e Simone Annicchiarico che quest’anno ha fatto letteralmente il botto di ascolti sfiorando punte di addirittura 9 milioni di telespettatori.


E’ stata una puntata divertente con i sedici finalisti che si sono esibiti ancora una volta davanti al pubblico e ai tre giudici – Gerry Scotti, Maria De Filippi e Rudy Zerbi – che stavolta non hanno dato giudizi ma si sono semplicemente limitati a confermare quanto di buono avevano detto nelle scorse puntate sui concorrenti che loro stessi avevano deciso di mandare in finale.

Dopo le sedici esibizioni, Belen Rodriguez e Simone Annicchiarico hanno aperto il televoto che ha premiato Stefano Scarpa. Il vincitore di Italia’s got talent, tra l’altro, pratica da solo un anno la sua disciplina e anche per questo motivo, probabilmente, la gente lo ha votato. Il ginnasta era anche il preferito in assoluto degli altri quindici concorrenti in gara che su richiesta dei giudici avevano dato il loro giudizio citando tutti lui come potenziale vincitore del talent.

Anche ai tre giudici era stato chiesto di scrivere su una busta il nome del vincitore e, una volta chiuso il televoto, i due presentatori hanno svelato i nomi dentro alle buste: in tutti e tre i casi il nome scritto era quello di Stefano Scarpa. I sedici concorrenti sono diventati otto dopo una prima scrematura, quindi tre: Federico Soldati, Stefano Scarpa e Eugenio Amato.

A trionfare il ginnasta che con il montepremi vinto ha dichiarato di “voler finire di pagare la macchina, fare un bel viaggio e pensare al futuro perché fidanzato da cinque anni e mezzo“. Federico Scarpa si va dunque ad aggiungere a Carmen Masola e Fabrizio Vendramin, vincitori delle precedenti edizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>