Extreme Makeover Home edition, confermata la seconda stagione

di Maris Matteucci Commenta

Extreme Makeover Home edition, confermata la seconda stagione

Extreme Makeover

Le due puntate pilota di Extreme Makeover Home Edition Italia hanno convinto il pubblico e gli addetti ai lavori che, visto i risultati in termini di ascolti, hanno deciso di dare il via libera per la seconda stagione del programma condotto da Alessia Marcuzzi.

Quattro puntate nuove di zecca (quindi si raddoppia rispetto all’esperimento della prima stagione che ne prevedeva solo due) con lo staff di Extreme Makeover Home Edition Italia pronto a “lavorare” per regalare a coloro che ne hanno più bisogno case funzionali e nuove di zecca.


Per la seconda stagione, Extreme Makeover Home Edition Italia si concentrerà du quattro città in particolare: Torino, Reggio Calabria, Sora e Servigliano, piccolo paesino delle Marche. Le riprese dei lavori e delle nuove puntate di Extreme Makeover Home Edition Italia cominceranno il prossimo 13 giugno e si partirà proprio da Servigliano. Come l’anno scorso, il programma targato Mediaset si soffermerà a raccontare le storie dei protagonisti. Storie spesso struggenti, di persone che non hanno avuto vita facile e che potranno trovare un po’ di gioia nell’avere un tetto sotto il quale dormire.

La seconda edizione di Extreme Makeover Home Edition Italia dovrebbe partire in autunno e quindi, secondo i programmi iniziali, le riprese dorebbero terminare per la fine dell’estate. Il sindaco di Servigliano, il paese della Marche che inaugurerà le riprese della nuova stagione, si è detto entusiasta: “Il programma ha per noi una duplice valenza. Innanzitutto l’aspetto sociale, visto che della nuova casa che sorgerà nel nostro territorio beneficerà una famiglia in difficoltà; poi quello legato alla visibilità di un piccolo paese come Servigliano. Non dimentichiamo il giro economico dell’indotto: per circa un mese, 70 addetti stazioneranno qui, facendo lavorare alberghi, ristoranti, imprese di servizi. Realtà come Servigliano, di 2.350 abitanti, devono lottare per dimostrare al mondo la proprie esistenza“.

foto facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>