Centovetrine anticipazioni settimana 31 ottobre-4 novembre 2011

di Maris Matteucci Commenta

Nuova settimana per i telespettatori di Centovetrine, la soap di canale 5 in onda tutti i giorni alle 14.10

100vetrine

E’ una settimana “corta” quella che attende i telespettatori di Centovetrine perché la soap di canale 5 comincerà con le nuove puntate soltanto mercoledì (oggi e domani la produzione manderà in onda le repliche degli ultimi giorni). Con la metà della settimana, però, nuovi episodi ricchi di suspence terranno compagnia ai fedelissimi della soap.


La puntata di venerdì era finita con una scena poco felice: Sebastian stava per togliersi la vita, disperato per il ritorno della ex moglie Matilda che gli ha fatto perdere l’unica donna alla quale doveva tenere, Laura. Cosa succederà nelle prossime puntate? Jacopo, intanto, convincerà il padre a non compiere il folle gesto e si impegnerà in prima persona per aiutarlo a ritirare su la holding. Ad un patto però: che il padre gli consegni poi il 50% dell’azienda. Intanto Cecilia comincia l’affiancamento in Polizia: la Castelli pare entusiasta di questa nova avventura che aprirà – ma questo lo vedremo soltanto tra molto tempo – una nuova parentesi nella sua vita.

Viola intanto è ancora sconvolta per aver ritrovato la madre che credeva morta molti anni prima in un incidente stradale e cerca conforto tra le braccia di Zeno, il fratello dell’ex fidanzato Damiano. Carol e Adriano invece si riavvicinano dopo un periodo di incomprensioni e difficoltà con la Grimani che chiede al compagno di entrare a far parte attivamente dell’azienda.

Ma la priorità di Adriano non è quella: il dottor Riva spera di poter ricucire un rapporto con la madre Donatella, che l’ha abbandonato quando era molto piccolo. E ci spera perché la donna sembra essersi ammorbidita giustificando l’azione di tanti anni prima con la paura di non poter donare a suo figlio una vita serena. Ma proprio quando Adriano spera di poter recuperare un rapporto con Donatella, la donna gli scriverà una lettera nella quale, ancora una volta, non mancherà di essere sgradevole…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>