Radiografia di Marilyn Monroe all’asta

di Marina Pellegrino Commenta

Le radiografie, di proprietà del ginecologo che visitò la Monroe al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, risalgono al novembre del 1954..

marilyn_monroe_14

Un’asta davvero singolare quella che si è tenuta pochi giorni fa a Las Vegas. Non oggetti preziosi, né opere d’arte. Ad esser state battute all’incredibile cifra di 45 mila dollari sono state delle immagini “intime” di Marilyn Monroe, ovvero 3 radiografie. Una curiosità, quella per l’attrice prematuramente scomparsa, che sembra non conoscere fine.

La casa d’asta californiana Julien’s Auction, specializzata in oggetti appartenuti alle celebrità, aveva inizialmente stimato come prezzo di partenza 3 mila dollari, ma ai due anonimi compratori deve esser sembrata un’offesa mettere in vendita le lastre del torace e del bacino della leggendaria attrice americana.
Le radiografie, di proprietà del ginecologo che visitò la Monroe al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, risalgono al novembre del 1954, periodo in cui l’allora 28enne Marilyn si sottopose ad una visita medica perché pensava d’essere rimasta incinta (alcuni ritenevano anche avesse avuto un aborto).



Ma le lastre toraciche della diva divenuta icona della cultura pop non sono stati gli unici cimeli, a lei appartenuti, ad esser stati messi all’asta. Sono stati venduti anche una boccetta di profumo, alcune sceneggiature, la sedia usata per il suo ultimo servizio fotografico (35 mila dollari), un suo libretto degli assegni e persino il divanetto del suo analista dove era solita accomodarsi durante le sedute di analisi.
La stessa casa d’asta in passato si è occupata della vendita di alcune cartelle cliniche di Elvis Presley, ricavandone 7.000 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>