Le Iene Show, anticipazioni del 16 marzo 2011

di Elena Botta Commenta

Questa sera, mercoledì 16 marzo andrà in onda una nuova puntata de Le Iene condotto da Ilary Blasy, Luca e Paolo e andranno in onda reportage, servizi ed indagini esclusive.

iene_wallpaper

Questa sera, mercoledì 16 marzo andrà in onda una nuova puntata de Le Iene condotto da Ilary Blasy, Luca e Paolo e andranno in onda reportage, servizi ed indagini esclusive.
Dopo le dichiarazioni shock di Nando rilasciate alle Iene una settimana fa e le polemiche che ne sono conseguite, Filippo Roma torna dal concorrente del Gf per raccogliere le sue reazioni a caldo, soprattutto dopo l’acceso scontro avvenuto con Margherita durante la puntata del GF di lunedì sera. Per testare le opinioni della gente comune nei suoi confronti, gli inviati di Italia 1 lo accompagnano in alcuni mercati della capitale. Filippo Roma, quindi, lo intervista nuovamente affrontando diverse tematiche, tra cui il suo controverso rapporto con i gay, legato agli abusi subiti da bambino, il suo amore per Margherita e le sue speranze di lavorare nel campo dello spettacolo. Inoltre, fa un appello a tutti i gestori delle discoteche per permettergli di fare serate.



È recentissima la notizia che il concorso di bellezza più importante d’Italia, Miss Italia, per l’edizione 2011 non si svolgerà più a Salsomaggiore Terme, il comune che da decenni ospita questo importante evento. Una notizia che, per qualcuno, non è giunta però a sorpresa. Infatti, Mauro Casciari, lo scorso settembre, aveva già sollevato più di un dubbio sulla futura sede del concorso quando era giunto nel comune del parmense per un servizio legato ad alcuni debiti contratti proprio dall’organizzazione del prestigioso avvenimento nei confronti di un albergatore del paese (poi prontamente pagati dopo l’incursione della Iena). Un caso all’apparenza isolato se non fosse che la recente notizia del “trasloco” di Miss Italia ha spinto altri ristoratori a denunciare al programma di Italia 1 nuove insolvenze non solo per la passata edizione 2010 ma anche per quella del 2009. Casciari è così tornata sui suoi passi per raccogliere le lamentele delle diverse persone coinvolte.
Poi si affronterà il tema della fecondazione eterologa in Italia è sempre al centro di lunghe battaglie tra chi è a favore e chi, invece, è fortemente contrario. Da diverse discussioni su alcuni forum, Elena Di Cioccio e Gabriele Petronio vengono a conoscenza di un modo relativamente semplice per procurarsi, attraverso internet, del liquido seminale da una banca del seme danese per circa 700 euro a campione. Il venditore permette di scegliere tra diverse caratteristiche del donatore ed eventualmente, a fronte di alcune spese extra, permette di conoscerlo più a fondo attraverso audio e fotografie scattate in gioventù. Benché sia richiesto l’invio ad una clinica che poi effettuerà l’inseminazione, le due Iene non hanno particolari problemi a farsi inviare a casa il campione che, analizzato in laboratorio, confermerà essere liquido seminale in ottimo stato e, volendo, “utilizzabile” anche senza strutture mediche a casa propria.
Luigi Pelazza indaga sulle proprietà del toner delle stampanti e sulle conseguenze nocive che questo può avere sulla salute delle persone che ci lavorano a stretto contatto. Quando utilizziamo una stampante, un fornetto al suo interno si scalda, bruciando in questo modo il toner che viene così impresso sui fogli di carta. I metalli che lo compongono si disperdono così nell’aria sotto forma di nano particelle che, se respirate, il nostro organismo non è in grado di espellere perché troppo piccole. La Iena intervista, quindi, due persone malate di tumore per aver passato una vita in contatto con il toner delle stampanti e aver respirato le suddette polveri sottili. La semplice soluzione sarebbe quella di spostare le stampanti in un ambiente diverso da quello lavorativo, possibilmente dotato di una finestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>