Anticipazioni Quarto Grado puntata 18 novembre 2011

di Maris Matteucci Commenta

Nuovo appuntamento questa sera con Quarto Grado, la trasmissione condotta da Salvo Sottile con la collaborazione di Sabrina Scampini

Nuovo appuntamento questa sera con Quarto Grado, la trasmissione condotta da Salvo Sottile con la collaborazione di Sabrina Scampini.

Il programma di rete 4 sta confermando gli ottimi ascolti della scorsa edizione: in studio, infatti, si approfondiscono i principali casi di scomparsa e di cronaca nera spesso dando voce anche ai protagonisti.


Lo è stato con Salvatore Parolisi (ovviamente intervistato in studio prima del suo arresto datato 19 luglio), lo è stato anche con Raffaele Sollecito che dopo la sentenza di assoluzione per la morte di Meredith Kercher ha accettato di parlare per la prima volta in esclusiva ai microfoni di Salvo Sottile.

RAFFAELE SOLLECITO IN ESCLUSIVA A QUARTO GRADO

La puntata di stasera di Quarto Grado partirà dall’analisi del caso Elisa Claps: Daniele Restivo è stato condannato a 30 anni di reclusione e i genitori della diciassettenne di Potenza uccisa nel lontano 1993 si sono dichiarati soddisfatti.

Ma dicono che la giustizia deve ancora fare il suo corso perché – parola della madre di Elisa, Filomena – sono ancora libere tutte quelle persone che in questi lunghi 18 anni sapevano tutto e non hanno parlato. In particolare don Vignola: che cosa c’entra con la morte di Elisa?

Dal caso Claps si passerà poi ad un altro caso rimasto irrisolto: quello di Cristina Golinucci, scomparsa a 21 anni l’1 settembre del 1992. Era uscita di casa per incontrare il suo padre spirituale don Lino, non ha più fatto rientro a casa.

E ancora verranno analizzati nuovamente i casi di Melania Rea, Sarah Scazzi, Yara Gambirasio e Lucia Manca, alla luce degli ultimi indizi emersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>