“Ti presento un amico”

di Eliana Tagliabue Commenta

Diretto da Carlo Vanzina, "Ti presento un amico" è prima di tutto una scanzonata commedia degli equivoci...

images

Marco Ferretti è un attraente manager italiano che lavora a Londra in una grande multinazionale di cosmetici.
Mollato dalla fidanzata e trasferito a Milano, Marco si trova a dover affrontare un nuovo incarico che, per quanto ben pagato, lo mette nella difficile posizione di dover licenziare numerose persone della sua ditta; allo stesso tempo quattro donne più o meno nevrotiche s’insinuano prepotentemente nella sua vita, causandogli equivoci e complicazioni a non finire, dato che Marco, nonostante i suoi trentasette anni, quando si tratta di rapportarsi con l’altro sesso, ha la stessa maturità di un adolescente….

Diretto da Carlo Vanzina, Ti presento un amico è prima di tutto una scanzonata commedia degli equivoci, il cui pregio fondamentale dei personaggi consiste nell’innata capacità di complicarsi ulteriormente la loro già complicata vita, Marco in primis.
Lungi dal voler lanciare messaggi subliminari o significativi, il film può essere letto più che altro come lo specchio di una società la cui crisi in campo economico-lavorativo non è altro che il riflesso di una più profonda crisi personale e degli affetti.

Non si tratta quindi certo di un film impegnato o pregno di particolari significati, ciononostante proprio la sua leggerezza e comicità contribuiscono a farne una pellicola spontanea e genuina, ideale per rilassarsi e staccare la spina per un’ora e mezza.

Il film uscirà nelle sale il 12 novembre 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>